La Scuola è struttura didattica dell’Università, cui contribuiscono le Facoltà e i Dipartimenti interessati. Gli Atenei di Trento e di Verona garantiscono alla Scuola il supporto gestionale e le risorse logistiche, finanziarie e di personale necessarie al funzionamento.

Sono organi della Scuola

Direttore

Il Direttore della Scuola è eletto dal Consiglio Direttivo fra i suoi componenti aventi la qualifica di professore universitario di ruolo di prima fascia e rimane in carica due anni. E’ nominato con decreto del Rettore dell’Università sede amministrativa, con tempestiva comunicazione al Rettore dell’altra Università.
Il Direttore rappresenta la Scuola e:

  • convoca e presiede il Consiglio Direttivo e cura l’esecuzione delle deliberazioni adottate;
  • sovrintende allo svolgimento delle attività didattiche ed organizzative della Scuola, ne assicura il regolare svolgimento e l’efficace coordinamento, esercitando anche le funzioni di controllo e di vigilanza che siano idonee ed opportune nel necessario rispetto dei compiti del Consiglio Direttivo e dell’autonomia della didattica dei docenti.

Il Direttore è un professore dell’una Università e, a mandati alterni, un professore dell’altra Università.
Con cadenza inversa dal Direttore è nominato tra i professori universitari di ruolo, componenti del Consiglio Direttivo, un Vice-direttore che, in caso di assenza o di impedimento, lo sostituisce in tutte le funzioni e dal quale può comunque farsi coadiuvare nell’esercizio delle sue funzioni.

A breve verranno nominati il nuovo Direttore e il nuovo Vice Direttore per il biennio 2019/2021./p>

Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo della Scuola è formato da dodici componenti e rimane in carica quattro anni.
Sei dei componenti sono professori universitari di ruolo di materie giuridiche ed economiche e sono designati in pari numero dai Consigli di Facoltà di Giurisprudenza delle Università degli Studi di Trento e di Verona e nominati dai rispettivi Rettori.
Gli altri sei componenti, due magistrati ordinari, due avvocati e due notai, sono designati in pari numero dai Consigli delle Facoltà di Giurisprudenza delle Università degli Studi di Trento e Verona nell’ambito dell’elenco dei nominativi predisposto, rispettivamente, dal Consiglio Superiore della Magistratura, dal Consiglio Nazionale Forense e dal Consiglio Nazionale del Notariato, e nominati dai Rettori delle due Università.
Il Consiglio Direttivo:

  • cura la gestione organizzativa della Scuola e lo svolgimento della prova di ammissione;
  • definisce la programmazione delle attività didattiche;
  • esercita le attribuzioni previste dall’art. 94 d.p.r. 11.7.1980, n. 382, in quanto compatibili;
  • elegge il Direttore della Scuola;
  • propone il conferimento di incarichi e contratti di insegnamento, attribuiti con decreto del Rettore dell’Università sede amministrativa, sentiti i due Consigli di Facoltà.

Sono componenti del Consiglio Direttivo:

  • Dott.ssa Elena Corso (Notaio In Trento)
  • Prof. Damiano Florenzano (Professore Università di Trento)
  • Avv. Daniele Maccarrone (Avvocato In Verona)
  • Dott.ssa Anna Mantovani (Magistrato Tribunale di Trento)
  • Prof. Alessandro Melchionda (Professore Università Di Trento)
  • Avv. Paola Lucin (Avvocato in Trento)
  • Dott. Art Paladini (Notaio In Verona)
  • Prof. Lorenzo Picotti (Professore Università Di Verona)
  • Prof. Giovanni Sala (Professore Università Di Verona)
  • Prof.ssa Teresa Pasquino (Professore Università Di Trento)
  • Prof. Stefano Troiano (Professore Università Di Verona)
  • Dott.ssa Angela Barbaglio (Magistrato Tribunale Di Verona)